Quando non è possibile aprire un conto corrente tradizionale

Economia

Per le persone con una cattiva storia creditizia sono disponibili due opzioni di base per gestire le proprie finanze. La prima strada, non semplice da percorrere nella maggior parte dei casi, si basa sull'apertura di un conto con la firma di un garante. Il secondo tipo di prodotto è il conto corrente specifico per protestati, che potete aprire anche se vi è stato rifiutato l'apertura di un conto tradizionale.

Soluzione tradizionale: aprire un conto con un garante

Se non potete aprire un conto corrente tradizionale a causa della vostra storia creditizia, potete aprire un conto corrente con un garante. Il garante è una persona che firma un accordo con la banca o l'istituto di credito promettendo di effettuare determinati pagamenti se il titolare del conto non rispetta i propri obblighi.

Iniziate a chiedere ai vostri familiari se sono disposti a farvi da cofirmatari o a cofirmare per uno dei loro conti, in modo da ottenere un conto corrente conveniente. Se questa soluzione non funziona, si consiglia di cercare altre opzioni, come le banche locali o le cooperative di credito, che potrebbero essere più disposte delle banche più grandi ad accettare richiedenti senza una storia creditizia consolidata.

In questo caso, la banca richiede che il cliente abbia un garante e che questa persona sia presente al momento dell'apertura del conto corrente. Questa persona deve avere almeno 18 anni, essere legalmente autorizzata ad agire e in regola con i pagamenti. Al garante sarà richiesto solo di firmare un documento prima dell'apertura del conto; non è necessario fornire alcun altro documento.

Apertura di un conto corrente per i protestati

Alcune banche offrono conti bancari alternativi che non richiedono controlli sul credito o prove di reddito. Spesso questi conti non prevedono tassi d'interesse o prevedono tassi d'interesse bassi, quindi sono più facili da mantenere rispetto ai conti bancari tradizionali. È anche possibile impostare l'addebito diretto, in modo che il denaro venga prelevato direttamente dalla busta paga e versato sul conto ogni mese. In questo modo è più facile tenere traccia del denaro che entra ed esce dal conto ogni mese e si evita che si verifichino scoperti così frequenti.

Potete inoltre richiedere un servizio bancario alternativo come le carte di debito prepagate o le carte di credito prepagate con IBAN (che funzionano come le normali carte di credito). Queste carte vi permettono di spendere denaro senza averne affatto! Funzionano addebitando commissioni su ogni transazione effettuata con la carta, invece di dare tassi di interesse o pagare dividendi come fanno i conti di risparmio tradizionali.

In conclusione

Se siete clienti di una banca tradizionale, o se conoscete qualcuno che potrebbe farvi da garante, aprire un conto corrente è molto semplice. La maggior parte delle banche italiane consente di aprire il conto corrente quando ne avete bisogno, consentendovi di avere accesso ai fondi correnti in 24 ore.

Qualora non fosse così l'alternativa è rivolgersi a istituti di credito alternativi ed aprire un conto specifico per protestati.