Eiettori per ogni esigenza: scopriamo qualcosa in più

Impresa

Gli eiettori per fluidi comprimibili e incomprimibili, i miscelatori acqua-vapore, i miscelatori di liquidi, i riscaldatori a vapore interni ed esterni sono elementi essenziali alle industrie ma poco conosciuti. Alcune aziende italiane sono in grado di soddisfare le richieste di diversi impianti industriali in quanto la loro produzione è vasta e diversificata per le esigenze dei diversi settori.

Eiettori per fluidi comprimibili e incomprimibili

Gli eiettori vengono utilizzati per miscelare, trasportare e lavorare vari fluidi grazie a un altro fluido; trovano impiego negli impianti di trattamento delle acque, chimici, di depurazione,…
La grande quantità di utilizzi comporta diversi tipi di eiettori che devono essere progettati e realizzati in base a diversi parametri: la pressione del liquido in entrata, la posizione nell’impianto, la quantità e la velocità in cui il fluido che deve essere erogato.

Gli eiettori per fluidi comprimibili, che utilizzano gas e vapori, e incomprimibili il cui funzionamento è basato sui liquidi, sono andati a coprire la fascia di mercato che utilizzava le pompe per vuoto che si sono dimostrate troppo costose e assai problematiche. Gli eiettori risultano molto più durevoli e meno soggetti ad usura grazie all’assenza di parti mobili. Da tenere bene presente che non necessitano di alcuna fonte energetica per il loro funzionamento, che avviene tramite un fluido in pressione.

Riscaldatori di liquidi a getto di vapore

I riscaldatori di liquidi a getto di vapore sono la soluzione ideale in tutti i processi che necessitano di aumentare la temperatura di un liquido in una fase ben precisa; possono iniettare vapore direttamente nei serbatoi a pressione atmosferica. Sono elementi che funzionano per condensazione del vapore all’interno del liquido stesso e possono essere installati in diversi punti del sistema di lavorazione a seconda delle necessità.

Caratteristica fondamentale è che i riscaldatori di liquidi permettono di riscaldare in modo uniforme il liquido fino a una temperatura vicino al 90% rispetto a quella di ebollizione; questo evita stratificazioni che si formerebbero all’interno della vasca in presenza di temperature differenti.
Inoltre grazie ai riscaldatori di liquidi a getto di vapore si evitano shock termici causati dall’iniezione di vapore con l’utilizzo di tubi perforati.

Miscelatori acqua-vapore

Il miscelatore acqua-vapore riscalda a temperatura elevata e poi eroga velocemente una quantità d’acqua predeterminata, così da evitare sia sprechi sia di dover avere sistemi di immagazzinamento per l’acqua riscaldata. Questo avviene grazie alla condensazione del vapore con l’acqua. Il funzionamento è dato da valvole poste ai due ingressi per far si che il vapore non vengano in contatto col liquido nella tubazione.

Avere in poco tempo un getto di acqua calda a pressione determinata è un’esigenza specifica di alcuni settori, ad esempio del settore sanitario, dell’industria alimentare e in quella delle pulizie industriali e civili.

Iniettori Restarting

Gli iniettori Restarting lavorano tenendo presente il sistema di tubi Venturi. Vengono utilizzati nei processi che sfruttano un generatore di vapore nel quale va introdotta dell’acqua nella caldaia sottoposta a sua volta alla pressione creata dal vapore che è stato generato dall’interno. Questo tipo di iniettori sfrutta il vapore del generatore rallentando il flusso d’acqua e aumentandone la pressione a livelli tali da superare quella interna della caldaia così da permetterne una continua alimentazione.

Vantaggio degli iniettori Restarting è che avendo un funzionamento di tipo meccanico basato su principi di fluidodinamica, risulta indipendente dall’energia elettrica; gli iniettori hanno inoltre un notevole utilizzo nel tempo.

Gli apparecchi a getto standardizzati hanno poche forme di base, ma su queste si può andare a lavorare per creare prodotti unici per quanto riguarda l’efficienza del dispositivo in base alle richieste del cliente.

I clienti vengono seguiti dal momento della consulenza a cui segue una progettazione personalizzata, la realizzazione del prodotto scelto con il conseguente collaudo nel momento della messa in opera, per finire con la vendita di un prodotto che può essere standard o essere stato realizzato per il partner che lo ha richiesto.